Onorevoli volete mettere in moto i neuroni?

Sono scoppiato, non riesco a reggere il ritmo che ci impone Berlusconi.
Spara iniziative a mitraglia, è un alimentatore del più facile, squallido e pericoloso qualunquismo.
Proprio lui, capo del governo, che dovrebbe cercare di trovare soluzioni “vere” ai gravi problemi che oggi abbiamo di fronte spara beceraggini imperdonabili e destabilizzanti.
Gente finiamola di opporre il buon senso. I dirigenti della sinistra devono essere capaci di rivedere gli schemi della politica che ragiona e basta.
Oggi non serve più. I parlamentari, di fronte alle leggi scandalose approvate da questi pirati, devono prendere iniziative inusuali Devono scendere in piazza abbandonare per un momento lo scranno da onorevoli e prendere iniziative clamorose e COSTANTI. Si sporchino pure i pantaloni e si mettano per traverso.
In questo momento sono tanto incazzato che non sono in grado di avere la lucidità di suggerire iniziative, ma i nostri dirigenti devono indirizzare il loro prezioso pensiero verso le azioni che incidano su questa deriva.

Onorevoli volete mettere in moto i neuroni?ultima modifica: 2009-03-26T20:02:00+01:00da briccone1942
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Onorevoli volete mettere in moto i neuroni?

  1. Il sonno della ragione genera mostri.

    Quando trovi la sinistra in parlamento e il suo pensiero costruttivo chiamami.

    Si stanno attrezzando per mettere il bavaglio agli Italiani, senza distinzione di appartenenza politica.

    Tina

  2. Ciao Briccone. Condivido la tua “rabbia” ma se aspettiamo gli Onorevoli o i Dirigenti della sinistra… stiamo freschi!! Qua, se non ci svegliamo noi è la fine!! Anzi, alla fine ci siamo belli che arrivati, è ora di scendere in piazza!!! Lo stanno facendo gli studenti (e nascondono tutto) lo faranno gli operai il prossimo 4 aprile a Roma (voglio vedere come lo nascondono)!!! Lo stanno facendo fuori dalle fabbriche che chiudono (e continuano a non dire nulla). Dobbiamo farlo noi, nella rete e, soprattutto, nella vita reale!! Dai Briccone, vedrai che con tante piccole ribellioni… alla fine riusciremo a scardinarlo sto sistema!!! Diamo spazio alla nostra rabbia perché è ciò che loro più temono.

    Per ora, ti auguro un buon fine settimana.

  3. ciao Carlo, sono d’accordo a riguardo lo scendere in piazza, ma non dobbiamo essere solo noi “Il Popolo”. Sarebbe troppo facile liquidarci come se fossimmo un qualche cosa di folkloristico.
    Insieme a noi DEVONO esserci coloro che pretendono di rappresentarci. Perciò sfrondiamo la sinistra da certi elementi inquinanti, tipo la Binetti ed altri, costringiamo chi vuole veramente battersi ad alzare gli occhi dalle scartoffie, invitiamoli a semplificare la loro parlata “politichese” e fissiamo pochi punti chiari che possano penetrare fra la gente.
    Auguri di buon fine settimana anche a Te.

Lascia un commento