Il governo sotto la sorveglianza dei Questori

Ho appena sentito al TG che il governo si è finalmente rassegnato a prendere atto che c’è la crisi e siamo nella pupù fino agli occhi. Bene adesso vedano di farlo capire a quella testa di legno di Berlusconi così può darsi che la pianti con il suo ottimismo veramente grottesco.

Se da una parte dolenti si arrendono all’evidenza sono pronti come al solito a parlare d’altro.

Per scansare la questione piuttosto che niente Tremorti vuole mettere i prefetti a controllare le banche sottraendo questo controllo alla Banca d’Italia.

Ottima mossa caro Tremorti così, siccome i prefetti dipendono dal governo, potrete maneggiare le cifre come vi converrà, anche perchè credo che i prefetti difficilmente avranno una preparazione che li metta in condizioni di fare controlli appropriati. Perciò o questo si tradurrebbe in aumento di spese per l’inevitabile assunzione di esperti da parte dei prefetti oppure è un ten

tativo di manovra losca assai.

La proposta di Tremorti mi ha fatto venire alla mente una iniziativa che potrebbe essere veramente utile.

Invece di mettere i prefetti a controllare le banche.

Mettiamo Questori e Commissari di polizia a controllare i Ministri!

3293081580_8c731e5558_m.jpg

 

Il governo sotto la sorveglianza dei Questoriultima modifica: 2009-03-13T19:40:04+01:00da briccone1942
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento