Contro il ministro inquinatore

La Prestigiacomo, bisogna dirlo, ha una sua coerenza.

Essendo presidente di turno del G 8 dei ministri per l’ambiente, ha convocato un summit degli stessi, guarda caso a Siracusa sua città natale dove la sua famiglia è fra le più potenti ma certamente non fra le più limpide.

Fa quasi schifo sapere che la riunione si terrà in una delle città più inquinate d’Italia. Basti sapere che nel 2008 è stata la città che ha superato più volte i limiti delle polveri sottili (282giorni su 366).

Potrebbe essere un segno di sensibilità ma visto che i Prestigiacomo sono fra i protagonisti di questa situazione di degrado al punto tale che hanno da tempo grane con la giustizia.

La Ved amministrata dal padre della Presti ha ereditato la proprietà di fabbriche fallite nel 90 con debiti per 51 milioni e 957 creditori, vede il papà della ministra sotto processo per bancarotta fraudolenta.

Poi nella questione ambiente il papà è sotto processo, ad Augusta, per trattamento e smaltimento illegale di rifiuti.

Niente da dire:

SULLA QUESTIONE AMBIENTE LA PRESTIGIACOMO E’ CERTAMENTE COMPETENTE!

Fatto non trascurabile è quello dato dal fatto che sono stati stanziati 5 milioni di € per finanziare la riunione e come si sa da cosa nasce cosa, coloro che godranno di tali entrate sapranno essere grati alla ministra.

N.B. La zona Augusta, Melilli, Priolo è denominata “IL TRIANGOLO DELLA MORTE”

Contro il ministro inquinatoreultima modifica: 2009-02-22T01:04:42+01:00da briccone1942
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento