Cattive nuove sull’ALITALIA

Non conosco certamente tutti i pregi e i difetti del ministro Scajola. Una cosa è certa, fra i suoi difetti c’è certamente quello di avere le parole che corrono più veloci del pensiero e spesso escono dalla sua bocca a sproposito.

Tutti ricorderanno l’infelice frase pronunciata a proposito del compianto Marco Biagi.

Cosa vuole quel rompicoglioni!”

Qualche giorno dopo il poveretto è stato fucilato da dei sporchi terroristi. Se le sue rompicoglionate fossero state ascoltate sarebbe ancora vivo.

Subito dopo la fine del G8 a Genova,con tutti i fatti oscuri che sono avvenuti, ha avuto la bontà di far sapere che la polizia aveva l’ordine di sparare contro chi avesse passato la Linea Rossa.

Da questo si desume che, in quel momento era stata istituita la pena di morte per chi non avesse rispettato un divieto di accesso. Chissà che sorte sarebbe toccata a qualcuno che avesse attraversato la strada con il semaforo rosso!

Ieri ha aggiunto un altra perla alla sua collana di cazzate:

Il ministro dello Sviluppo Economico Scajola, nell’annunciare che la nuova Alitalia inizierà ad operare a gennaio 2009, ha dichiarato: «Spero che la nuova compagnia ritorni ai livelli di qualitàdella vecchia».

Noi speriamo di no, ma temiamo che avrà ragione.

 

giugno.jpg

 

 

Cattive nuove sull’ALITALIAultima modifica: 2008-12-03T20:02:13+01:00da briccone1942
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Cattive nuove sull’ALITALIA

Lascia un commento