ARAFAT,CRAXI, BERLUSCONI-Lo strano trio

Arafat,Berlusconi,Craxi. Lo strano trio.

 

Su Affari e Finanza,supplemento della Repubblica del 26/05/08 è riportata una notizia singolare e di una gravità estrema.

 

L’articolo ha come protagonista Tarak Ben Ammar  noto uomo d’affari Franco-Tunisino.

 

Comincia con l’incontro ,25 anni fa, fatto da Berlusconi e Confalonieri con Tarak. Avvenne mentre i due stavano passeggiando sulla spiaggia di Hamammet in attesa di andare a cena nella villa di Bettino.

 

Sulla spiaggia incontrarono il Tarak attorniato da 5 modelle. Scattò immediatamente l’invito a casa di Craxi, presente anche Tony Renis, Dove Tarak portò le modelle. Inutile dire che la serata fu un successo che porto ad una proficua e durevole amicizia.

 

A questo punto entra in scena Arafat che purtroppo stava passando un periodo difficilissimo.

 

Scacciato dal Libano a seguito dei bombardamenti criminali degli aerei Israeliani aveva bisogno di trovare asilo e soldi per il suo popolo.

 

Qui entrano in ballo i legami di amicizia fra Craxi e Arafat. Fu Craxi a chiedere a Berlusconi denaro per la causa Palestinese. Il Silvio non voleva esporsi direttamente perché era in rapporti di affari con gli Americani.

 

A questo punto ritorna in scena il Tarak. A lui Berlusconi,appena scacciato dalla Francia con La Cinq,subendo gravi perdite economiche,si rivolse . Fece svolgere da Tarak una intermediazione per certi diritti della Cinq e riconoscendogli,per la transizione una cifra anomala(Il 15% invece del 5)dirottò 20 Miliardi di lire ad Arafat attraverso la società off shore “All Iberian”.

 

All’inizio degli anni 90 finì nel mirino della magistratura milanese in quanto cassaforte estera del Biscione con tanto di versamenti riconducibili a Craxi.

 

Nel processo di 1° grado il tribunale codannò Bettino a 4 anni e il Silvio a 2 anni e 4 mesi.

 

Tarak fu chiamato a testimoniare ma non si presentò. C’è da dire che i giudici ritenevano che comunque la cifra era stata una copertura di un finanziamento a Craxi.

 

Nell’ Aprile 1999(quasi 10 anni dopo)Craxi e Berlusconi vengono dichiarati non punibili in quanto il reato ,dato il tempo trascorso è prescritto. Questa sentenza fu confermata in Cassazione e il Silvio ancora una volta scivolò,come un anguilla dalle maglie della rete della giustizia.

 

Oggi ci ritroviamo con Berlusconi a capo del Governo Italiano e Tarak Ben Ammar nel consiglio di amministrazione di Mediobanca.

 

Tutto questo alla faccia degli affari torbidi e dei Salotti Buoni i quali sarebbero schierati contro il Silvio Nazionale.

b0839eb8c0ef6883c9dec790a6a4f0f2.jpg

 

 

ARAFAT,CRAXI, BERLUSCONI-Lo strano trioultima modifica: 2008-05-29T12:59:05+02:00da briccone1942
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “ARAFAT,CRAXI, BERLUSCONI-Lo strano trio

I commenti sono chiusi.