Berlusconi “El Rumentero”

Berlusconi e la “Rumenta”

 

Sono sbalordito! Ho appena letto sui giornali che ,come promesso in campagna elettorale, Berlusconi terrà la prima riunione del governo a Napoli e tutto questo ha fatto pensare che avrebbe affrontato decisamente il problema della spazzatura. Mica per niente lui è “L’uomo del Fare!”

 

Ma oggi emerge un particolare comico-ridicolo.

 

IN quella riunione non è all’ordine del giorno quell’argomento! Non ne parleranno!

 

Ma allora che minchia ci vanno a fare a Napoli.

 

A questo punto se riesco a capire le intenzioni di Berlusconi probabilmente ,per parlare della spazzatura di Napoli ,faranno una riunione a Bolzano.24aacd4717d943afd45b7769bb0c7f45.jpg

Il MAGO GRIMAUS HA DETTO:

Non credo in una vita ultraterrena. Comunque porto sempre con me la biancheria di ricambio.

Berlusconi “El Rumentero”ultima modifica: 2008-05-19T00:41:43+02:00da briccone1942
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “Berlusconi “El Rumentero”

  1. Paolo,ho letto lo scritto di Velardi. Non c’è niente da eccepire, la sinistra in Campania ha fallito, La destra ha raccolto i frutti di quegli errori e ha vinto le elezioni.
    Oggi tocca al governo di destra porre rimedio 1°perchè ha preso un impegno solenne.2°perchè solo il governo ha i mezzi necessari per affrontare la situazione.
    Comunque ribadisco e ascolta bene le dichiarazioni dei ministri,in agenda non sono previste decisioni per il problema rumenta. Certamente ne parleranno,ci mancherebbe,ma non faranno togliere nemmeno un sacchetto.
    Posso aggiungere che vorrei essere smentito e spero che, sotto la pressione
    dei mass media e della popolazione modifichino l’ordine del giorno e prendano delle decisioni a riguardo.
    Ciao

  2. Briccone,
    spero anch’io che si giunga presto ad una soluzione del problema “monnezza”. Purtroppo anch’io penso che sarà difficile uscire da questa situazione, e ti spiego perchè:
    La raccolta e lo smaltimento dei rifiuti è materia di competenza regionale/comunale e in questi 10/15 anni possiamo concordare sul fatto che il problema non è mai stato affrontato, almeno in maniera adeguata.
    Possiamo inoltre concordare che un governo (di qualsiasi colore) per mettere mano al problema DEVE avere l’appoggio della regione e del comune.

    Proprio in considerazione di ciò mi viene difficile pensare che regione e comune (che sono tra i responsabili dello stato in essere della situazione) oggi decidano di “aiutare” il governo a fare quello che loro non hanno fatto per decenni (anche perchè i meriti dell’operazione “pulizia” verrebbero attribuiti all’odiato berluska).

    Non trovi?

    Il problema è grave e va affrontato tutti insieme a partire dal singolo cittadino. Pensare che la soluzione arrivi “dall’alto” è, secondo me, troppo comodo e francamente irrealizzabile.

    Saluti

  3. Ciao Paolo, pulire è possibile è esistita in passato,esiste tuttora la figura del commissario straordinario. Il problema è quello della resistenza delle popolazioni dei posti destinati come aree delle discariche. I provvedimenti da prendere scatenano la rivolta ed è lì che si paga in termini di consenso.
    Saluti

  4. Briccone
    pulire è si possibile, come d’altronde accade nelle altre città.
    nella vicenda campana però gli attori sono molteplici di cui uno molto potente: la camorra. Per questo nel mio post precedente “invocavo” anche il singolo cittadino.

    Il mio pensiero si può riassumere nell’articolo di oggi di panebianco sul corriere di oggi
    ti riporto il link
    http://www.corriere.it/editoriali/08_maggio_20/panebianco_00070c3a-262b-11dd-8ccd-00144f02aabc.shtml

I commenti sono chiusi.